Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sezioni
Strumenti personali
Fatti riconoscere
Tu sei qui: Home Il Comune Uffici Comunali Tributi e Gestione Lampade votive File Tributi T.A.R.E.S. Tributo comunale sui rifiuti e sui servizi anno 2013
UFFICI COMUNALI
P.I del Comune

PIANO INTERVENT

P.A.T. del Comune

Pat.png

ECOCALENDARIO 2020

ECOCALENDARIO

IUC 2019

iuc

BANNER IUC 2019

LINEA AMICA

 banner linea amica

 Servizio Linea Amica

RETE URP VENETO

RETE URP VENETO

 

T.A.R.E.S. Tributo comunale sui rifiuti e sui servizi anno 2013

Con l’art.14 del Decreto Legge 6 dicembre 2011, n. 201 convertito con Legge 22 dicembre 2011, n. 214 ( Decreto Monti)  , è stato  istituito il tributo comunale sui rifiuti e sui servizi (detto TARES), con decorrenza 1 gennaio2013.

Pertanto a decorrere dal 1° gennaio 2013 sono soppressi tutti gli altri prelievi relativi alla gestione dei rifiuti urbani (Tarsu e addizionali ex ECA), sia di natura patrimoniale sia di natura tributaria.

Ai fini dell’applicazione del nuovo tributo, l’art.14 comma 9-bis del Decreto Legge in premessa, così come modificato dalla legge n. 228/2012, prevede che la superficie tassabile per gli immobili a destinazione ordinaria (Categorie A , B e C) sia quella risultante in catasto rideterminata secondo i criteri dettati dal D.P.R. 23 marzo 1998, n. 138, mentre per gli altri immobili si fa riferimento alla superficie utile effettiva.

La Tares  dovrà finanziare integralmente il costo di raccolta e smaltimento rifiuti, garantendo una copertura piena.

Con la legge 28.10.2013 n. 124 , di conversione del decreto legge n .102 del 31.08.2013, lo Stato, con l’art 5 comma 4- quater, in deroga a quanto previsto dal Decreto Monti, consente ai Comuni di decidere se applicare la Tares originaria oppure la Tares semplificata, applicando le tariffe a copertura del costo del servizio con gli stessi criteri del 2012. L’amministrazione  Comunale di Trecenta ha deciso di applicare la deroga riuscendo a   mantenendo la stessa tariffa  finale del 2012, pur garantendo la copertura totale dei costi.

il Comune di Trecenta applicherà pertanto gli stessi criteri e categorie introdotte  dal 2010 come T.a.r.su  evoluta sulla base del principio di “ chi inquina paga”, al fine di mitigare l’impatto finale sull’utenza, articolando le fasce di utenza domestica in 6 categorie diversificate per componenti il nucleo familiare e l’utenza non domestica distinta per categorie merceologiche di appartenenza,

All’importo sarà aggiunto il Tributo per l’esercizio delle funzioni ambientali (Tefa) da versare alla Provincia di Rovigo stabilito nella misura pari al 5%.

Si applicherà inoltre una maggiorazione per i servizi indivisibili (illuminazione pubblica, manutenzione strade, verde pubblico, ecc.), così come previsto dall’art. 14, comma 13, del citato Decreto legge 201/2011. La maggiorazione riservata allo Stato, sarà pari a euro 0,30 al metro quadro di superficie, salvo riduzioni applicate per motivi socio- economici o per rifiuti speciali.

Modalità di pagamento

Con deliberazione di C.C. n. 21 del 30.07.2013, come previsto dal D.L. n.35/2013, il Comune di Trecenta ha fissato il pagamento della Tares 2013 in n. 2 rate con le seguenti scadenze:

 

ACCONTO 16.10.2013 : la rata in acconto è quantificata nella misura del 70% applicando alla superficie occupata le  tariffe Tarsu in uso nell’anno 2012, oltre al tributo del 5% dovuto alla Provincia. Il pagamento dovrà essere assolto unicamente mediante il bollettino di c/c postale allegato alla presente.

 

SALDO 16.12.2013 : la rata a saldo verrà conteggiata sulla base dell’importo annuo dovuto a titolo di Tares, tenuto conto delle tariffe definitive approvate con apposita delibera comunale, dal quale sarà detratto quanto pagato con la prima rata.  Contestualmente al versamento a saldo dovrà essere assolto il pagamento della maggiorazione di €. 0,30 al mq. per i costi dei servizi indivisibili, il cui gettito confluirà direttamente allo Stato. Per il pagamento sarà inviata, nel mese di dicembre, un’ulteriore comunicazione con la quantificazione del dovuto, allegando il rispettivo modello di pagamento F24.

Per i contribuenti interessati dalla rettifica della superficie assoggettabile al tributo, ai sensi dell’art 14 D.L. 201/2011 e della Legge n. 228/2012  l’avviso di pagamento per la seconda rata  viene  ricalcolato a conguaglio  con la nuova superficie accertata

L'importo da corrispondere potrà essere versato presso qualunque sportello postale o bancario senza addebito di commissione, in alternativa dal proprio computer utilizzando i servizi di home banking.

Si ricorda che, oltre all’obbligo di versare la TARES alla scadenza sopra indicata, i contribuenti devono dichiarare qualsiasi variazione che riguardi l’occupazione dei locali (nuovi insediamenti, cessazioni, cambi di indirizzo, variazioni di metrature, ecc.), entro 90 giorni da tale variazione.

Riferimenti

Tariffe Tares 2013

Regolamento comunale Tares

Modello di denucia Tares

 

 

 

Albo_Pretorio

(Albo Pretorio,Pubblicazioni di matrimonio, Risultati Elettorali, Determinazioni, Deliberazioni, Ordinanze e Atti vari)


AmmTrasparente


Privacy


Bandi di Gara


PSR VENETO 2014-2020

PSR VENETO 2014 2020

bussola trasparenza

 


PEC_2

BIBLIOTECA COMUNALE

Biblioteca

Entra nella Biblioteca Comunale

TEATRO COMUNALE

Il Teatro Comunale

Entra nel Teatro Comunale

« aprile 2020 »
aprile
lumamegivesado
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930
METEO VENETO

Previsioni per la giornata

link esterno al Centro Meteo ARPA Regionale: immagine che illustra le previsioni meteorologiche per la giornata di domani.

Centro ARPAV

 

Piazza G. Marconi, 1 - 45027 Trecenta (Rovigo) - Tel: 0425.700300 Fax: 0425.700265 - Codice Fiscale/Partita IVA : 00205230295
trecenta@comune.trecenta.ro.it PEC: protocollo.comune.trecenta.ro@pecveneto.it

INFORMATIVA PRIVACY

Sito ottimizzato per browser recenti


Suggerimenti e consigli su questo sito: QUI

Segnala problemi di visualizzazione, contenuti datati o mancanti, difficoltà nel reperire le informazioni sul sito